Quando c’è di mezzo il pm di Napoli Henry John Woodcock, suo malgrado, le eccezioni sono all’ordine del giorno. E così è stato ieri all’apertura del processo disciplinare davanti al Csm per vicende legate all’inchiesta Consip nata a Napoli e finita a Roma per competenza. Caso quantomeno singolare, in uno dei capi di incolpazione, che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Consip, i pm ci riprovano: “Il maggiore del Noe Scafarto è la fonte del Fatto Quotidiano”

prev
Articolo Successivo

Milan, i guai del socio cinese. Fuorigioco di B. dalle elezioni

next