Dieci milioni di elettori sono in procinto di decidere se e quale partito votare. Un esercito ampio quanto tutta la popolazione della Lombardia, per intenderci. Non è una quantità anomala, era così consistente anche a due settimane dal voto delle precedenti Politiche del 2013. L’obiettivo, nel giorno dell’entrata in vigore dello stop alla divulgazione pubblica […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La testatina1602

prev
Articolo Successivo

Napoli, monnezza e corruzione: De Luca jr. e Fratelli d’Italia nei guai

next