“Una pagliacciata, cioè una mera rappresentazione pirotecnica senza significato giuridico”. L’avvocato amministrativa Gianluigi Pellegrino non usa perifrasi. A suo dire il modulo di rinuncia alla candidatura fatto sottoscrivere dal M5S a Emanuele Dessì, candidato al Senato nel collegio di Frosinone e Latina “reo” di vivere in una casa popolare con un affitto da 7 euro, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Dda, sequestrati beni alle mogli di candidati Lega&CasaPound

prev
Articolo Successivo

Pd, l’addio degli operai. L’elettore dem crede poco al programma

next