Il programma del centrodestra, firmato solennemente da Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, sbanda alla prima curva su uno dei punti qualificanti dell’intesa, la riforma delle pensioni. Il destino della legge Fornero in caso di affermazione della coalizione alle prossime elezioni scatena la rissa tra i tre big incrinando il cartello elettorale. La pietra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)