In base a numerose segnalazioni raccolte e alle doverose verifiche dirette delle fonti, la nostra Selvaggia Lucarelli ha raccontato sul Fatto Quotidiano le difficoltà di contattare l’associazione anti-violenza Doppia Difesa e la scarsità di informazioni sulle sue attività, che paiono molto inferiori alla sua visibilità mediatica. L’avvocato e candidata con la Lega Nord Giulia Bongiorno, fondatrice con Michelle Hunziker dell’associazione, ha annunciato querela contro il Fatto.

Selvaggia Lucarelli ha già risposto ieri, in un secondo articolo, alle contestazioni della Bongiorno, ripetute anche ieri (con un triste tentativo di “buttarla in politica”) in un’intervista su Sky a Maria Latella. Contestazioni che non possono smentire una sola parola sul merito del contenuto degli articoli di Selvaggia Lucarelli. Il Fatto attende con serenità l’eventuale querela e l’eventuale processo: sarà, quella, un’ulteriore occasione per certificare la correttezza del nostro operato e far emergere l’infondatezza delle lagnanze dell’avvocato-candidato Bongiorno.

Articolo Precedente

“Il Fatto mi attacca perché mi presento con la Lega”

prev
Articolo Successivo

Non ci resta che il capitalismo

next