L’insider trading È il reato commesso da chi sfrutta la disponibilità di informazioni privilegiate, in grado di influenzare i titoli in Borsa per guadagnarci. Nel caso il guadagno venga fatto da una seconda persona è di tipo “secondario”, punito con una semplice sanzione amministrativa.   Il decreto Il 20 gennaio 2015 il governo approva […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

De Benedetti e la soffiata di Renzi sulle Popolari, Bragantini (ex Consob): “È sconveniente anche senza il reato”

prev
Articolo Successivo

Il gioco del silenzio del Pd: niente tweet né dichiarazioni, se non per i vaccini

next