“‘Si ragioni sul limitare il numero di persone da sottoporre al 41-bis’. Questa gravissima affermazione è stata resa da Santi Consolo, direttore del Dipartimento amministrazione penitenziaria. Il motivo è che non ci sono carceri adeguate per la restrizione al 41-bis dei mafiosi più pericolosi e quindi invece di costruire nuove sezioni, si chiede di non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)