Che fine ha fatto Saas Hariri premier libanese dimissionario: s’è rifugiato a Ryad perché a Beirut teme per la propria vita o è prigioniero dei sauditi, come sostiene Hezbollah? E che calamità sta per abbattersi sul Libano, da spingere l’Arabia Saudita e altri Emirati a ordinare ai propri cittadini di andarsene? E la guerra in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il piano segreto di Ankara: mazzetta all’ex generale Flynn per rapire Gülen

prev
Articolo Successivo

“Ryad e lo spauracchio dell’egemonia sciita”

next