Gli affari dei clan Spada e Fasciani da una parte, gli interessi di Buzzi e Carminati perseguiti con l’aiuto sul territorio dell’ex minisindaco Pd Andrea Tassone, dall’altra. Si sono sfiorati ma non si sono toccati, almeno stando agli atti giudiziari. Hanno contribuito entrambi, tuttavia, all’avanzata del malaffare sul litorale romano. Così, fra il 2013 e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ostia, 10 anni di Spada story: gambizzazioni, fuoco e droga

prev
Articolo Successivo

Banche, Renzi è contro Draghi? Vendetta per il suo sostegno a Visco

next