Maria Elena Boschi ritorna sovente sul luogo del delitto. Un’ossessione paraberlusconiana. Anche l’ex Cavaliere, oggi Pregiudicato, faceva così. Più veniva attaccato, più reagiva aggredendo con la clava del suo conflitto d’interessi. E il conflitto d’interessi dell’attuale sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio ha un nome ormai notissimo: Banca Etruria. Lì c’era il papà Pier Luigi Boschi. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Bankitalia, la trappola della mozione contro Visco decisa sabato. Gentiloni informato alla fine

prev
Articolo Successivo

“Grasso, basta nominati: ora vogliamo scegliere”

next