“Lottarecontro le mafie significa non solo reprimere ma anche bonificare, trasformare, costruire”. Lo ha detto Papa Francesco ricevendo in udienza in Vaticano la Commissione Antimafia guidata da Rosy Bindi. Il primo impegno richiesto “è quello politico, attraverso una maggiore giustizia sociale, perché le mafie hanno gioco facile nel proporsi come sistema alternativo sul territorio proprio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)