Erano stati autorizzati a spendere un milione di euro per promuovere la candidatura del Nordest a Capitale europea della Cultura. Ma evidentemente hanno esagerato: una sfarzosa cena di gala tra pochi intimi, un viaggio all’estero per un incontro fittizio, pure un contratto di consulenza a progetto ormai concluso. Per questo un assessore e tre dirigenti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le Olimpiadi in svendita: Parigi 2024, poi negli Usa

prev
Articolo Successivo

M5S, la linea dura in Sicilia: avanti ignorando il giudice

next