La mortificazione degli insegnanti italiani inizia da subito, anzi da prima che essi diventino tali. Pubblicato – nelle migliori tradizioni – il 10 di agosto, il Decreto ministeriale sui 24 crediti formativi per accedere al concorso per l’insegnamento (se ne è parlato sul Fatto di domenica, ed è ora oggetto di un’interrogazione parlamentare dell’on. Giulio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Caro-libri, che stangata Il “bonus”? Pochi soldi: li ha tagliati il governo

prev
Articolo Successivo

La modernità stravolge l’abbecedario

next