Il Parlamento tira dritto nella conferma degli appalti per la pulizia delle scuole, nonostante alcune grandi imprese che si erano aggiudicate le ricche commesse Consip siano finite sotto inchiesta da parte dell’Antitrust per aver “truccato” le gare e che la procedura sia stata denunciata nel rapporto annuale dell’attività dell’Anac, l’Autorità anti-corruzione, meno di un mese […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Bastava disdire le ferie, non siamo impiegati”

prev
Articolo Successivo

Olimpiadi renziane: 400mila euro alla Ercolani

next