Sui suoi collaboratori, e non solo, Donald Trump è uomo dai facili entusiasmi e dai cambi d’opinione repentini. Adesso, stravede per Mitch McConnell, il capo della maggioranza – repubblicana – al Senato, che bollava come un buono a nulla appena la scorsa settimana, quando la fronda interna al gruppo repubblicano aveva imposto l’annullamento del voto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Per i lavori della metro C chiude per 30 giorni tratto della linea A: insorge il web

prev
Articolo Successivo

Fuga dalla Costa Azzurra, 12 mila evacuati

next