Il salvataggio delle banche venete – regalando ciò che di buono resta a Intesa Sanpaolo più una corposa dote, e scaricando il resto allo Stato in concorso con azionisti e obbligazionisti subordinati – somiglia sempre più a uno scandalo finanziario. Oggi il governo approverà il decreto che serve a far partire l’operazione, che costerà a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

TEStatina 2506

prev
Articolo Successivo

I volenterosi carnefici delle banche italiane. Una lista incompleta

next