La relazione

Roberti: “Cambiate il 416-bis, le mafie ammazzano meno”

C’era una volta la coppola - Per il capo della Dna “oggi le cosche fanno scorrere poco sangue ma sono sempre più in affari”

23 Giugno 2017

“Un inarrestabile processo di trasformazione delle organizzazioni mafiose, da associazioni eminentemente militari e violente, a entità affaristiche fondate su di un sostrato miliare”. Se la ’ndrangheta cambia pelle, pur restando sempre la stessa, allora anche il 416 bis deve essere adeguato. Per il procuratore Franco Roberti serve un’urgente modifica al reato di associazione mafiosa. Una modifica […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.