Ivertici di Consip, la società appaltante più importante d’Italia, coinvolta nell’indagine per una maxi tangente di 2,7 miliardi di euro, sono stati azzerati. Si sono dimessi i consiglieri del Tesoro nel Cda: il presidente Luigi Ferrara (sentito come testimone dalla Procura di Roma venerdì) e la consigliera Marialaura Ferrigno. Di conseguenza, essendo formato da tre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Banca Etruria, Pier Luigi Boschi: “Banche? Ne parlo con mia figlia e con il presidente”

prev
Articolo Successivo

La maledizione di Maria Elena, la sua linea di difesa è crollata negli ultimi due mesi

next