Ammette di avere saputo in tempo reale dell’arresto di Balduccio Di Maggio, l’uomo che ha fatto catturare Riina, e di avere avvertito “l’autista”, Salvatore Biondino, ma stranamente Riina non sfuggì alla cattura; nega di essere stato a Palermo il giorno della strage di via D’Amelio e su Pietro Grasso esprime considerazioni omissate dai pm perché […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Salento, l’inferno dei treni tra scontri, ritardi e spazzatura nei vagoni

prev
Articolo Successivo

“Riina potrebbe anche ritornare in carcere”

next