Le elezioni amministrative 2017 sono le più “silenziate” degli ultimi anni. Causa legge elettorale, se n’è parlato pochissimo. Per fortuna che, a dare soddisfazione, ci sono sempre i candidati locali. Non solo Angelo Cofone (detto Frosparo), il candidato di Acri (Cosenza), il cui comizio interrotto più volte per evidenti difficoltà di eloquio è diventato virale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Oggi in 10 milioni alle urne, ma i partiti se ne infischiano

prev
Articolo Successivo

Ora la Svp può controllare pure la Corte di Conti

next