La Spagna ha accolto con emozione l’annuncio, con 4 giorni di ritardo per le incomprensibili lentezze delle autorità britanniche, della morte del suo “eroe dello skateboard”, Ignacio Echeverria, che si era scontrato sabato notte a Londra con un terrorista che stava per colpire una donna. Il paese ha espresso lutto ma anche orgoglio per il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Troppo welfare nel programma di Jeremy, l’establishment non lo può digerire”

prev
Articolo Successivo

“All’ospedale militare dissi tutto dell’uranio”

next