“Mi ero spaventato, avevo una paura fottuta, fui visitato per una sindrome da stress all’ospedale militare di Caserta e alla sezione distaccata Cmo di Napoli, nel 1994 e quattro volte nel 2001, e lì dissi tutto dell’uranio impoverito, spiegai che era per quello che non riuscivo a dormire. È riportato nei verbali delle commissione mediche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Rabbia spagnola: l’ottava vittima identificata solo dopo 4 giorni

prev
Articolo Successivo

Sanità negata a oltre 12 milioni di italiani

next