Ma davvero vi stupite del fatto che Grillo accetti una legge elettorale del genere?”. La conversazione con Massimo Cacciari inizia da una domanda, retorica, dell’intervistato. Che poi si risponde da solo: “Non c’è nessuna sorpresa. Il Movimento 5 Stelle e il loro fondatore hanno una serie di convenienze in comune con Renzi e Berlusconi. Quindi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Legge elettorale, Besostri: “Se resta così, è un testo anticostituzionale”

prev
Articolo Successivo

Sul blog del comico c’è chi lo contesta: “Questo comunicato puzza di diktat”

next