Il gendarme del mondo è tornato. Il comandante in capo The Donald ha messo l’elmetto inaugurando con una scarica di missili la cosiddetta “diplomazia coercitiva” che alcuni osservatori hanno già tradotto con “diplomazia dell’escalation”, già annunciata con la decisione di trasferire 54 miliardi di dollari statali alla Difesa. L’attacco “telefonato” e mirato dei Tomahawk yankee […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le giravolte del Sultano Erdogan: addio Vladimir, ritorno di fiamma per Donald

prev
Articolo Successivo

Fatto a mano di Natangelo

next