Ricordi - Autobiografia di un’infanzia

Se provocato, il passato può dettarci un romanzo

Di Giorgio Biferali
5 Aprile 2017

Si può giocare a nascondino coi ricordi, fare del linguaggio una coperta da tirare su fin sopra gli occhi per non vedere i fantasmi, girarci intorno, divagare, pubblicare libri di finzione, che sulla copertina vengono chiamati romanzi, ma prima o poi il passato torna, riappare, come una mamma affacciata alla finestra che ci chiama perché […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui