Si potrebbe dire che quello che tocca il circuito fiorentino di Renzi, poi appassisce. O, a voler essere obiettivi, quanto meno ne esce ammaccato. Come nel caso dell’azienda tecnologica di Pomezia che, con ottimi fatturati e alti livelli di assunzioni, si ritrova a dover fare i conti con i problemi rimasti dopo l’improvvisa uscita dal […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La Cattiveria 2103

prev
Articolo Successivo

Testa, l’amico-socio di Tiziano e l’affare Vitrociset poi svanito

next