I 455.000 iscritti di Podemos stanno in queste ore votando la nuova direzione del partito, il segretario generale e i tre documenti congressuali: Podemos para todas proposto dal leader Pablo Iglesias, Recuperar la ilusión del segretario politico Íñigo Errejón e Podemos en movimiento della componente anti-capitalista capeggiata dall’euro-parlamentare Miguel Urbán. Ieri mattina presto avevano già […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Due cuori e una bomba in nome di Daesh

prev
Articolo Successivo

The Donald ricuce con la Cina ma rilancia la sfida con i giudici

next