Per i servizi segreti militari, l’ex Sismi oggi Aise, le attività dell’ingegnere Giorgio Comerio sarebbero legate anche al disastro del traghetto Moby Prince, incendiatosi il 10 aprile 1991 a Livorno dopo essere entrato in collisione con la petroliera Agip Abruzzo, causando 140 vittime tra passeggeri ed equipaggio. In una nota del 2003, desecretata l’8 febbraio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Moby Prince e traffico d’armi. La nota del Sismi in Procura

prev
Articolo Successivo

“Non sono più ‘Dj Fabo’ e non voglio sopravvivere”

next