Giuliano Pisapia sarà il nuovo Romano Prodi, parola di Gad Lerner. Non è solo questione di fisiognomica, c’è il profilo culturale la caratura morale e anche la qualità politica che mi spingono a questo paragone. È il solo che può federare, allargare il campo del centro sinistra. Vuol dire che con Renzi si perde e con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Renzi chiama Padoan: “Non dovevi cedere a Bruxelles”

prev
Articolo Successivo

Il Tesoro ripensa alla web tax: 3 miliardi da Google, Amazon & C, ma l’Ue blocca

next