L’altra sera, ospiti di Lilli Gruber a Ottoemezzo, il fondatore di Repubblica Eugenio Scalfari e l’ex direttore del Corriere Paolo Mieli hanno tirato in ballo a freddo il Fatto Quotidiano. Scalfari, rinnegando trent’anni di battaglie politiche, stava invocando una maestosa ammucchiata per la prossima legislatura, a sostegno di un nuovo governo Renzi (non più “pericolo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La vignetta di Mannelli

prev
Articolo Successivo

La cattiveria 0802

next