Anche la Cgil pizzicata a utilizzare i tanto criticati voucher per retribuire alcuni militanti dello Spi, la sezione sindacale dei pensionati. Accade a Bologna dove, come rivelato dal Corriere della Sera , 50 pensionati che svolgono mansioni occasionali in alcuni giorni della settimana vengono retribuiti con i buoni lavoro. E pensare che proprio lo Spi-Cgil […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Medici precari, rinunciare ai diritti per il posto

prev
Articolo Successivo

“Tesi politiche e infondate. I quesiti sono ammissibili, lo dicono gli stessi precedenti”

next