Le nuove regole del protocollo negano a Paolo Gentiloni il riconoscimento formale dell’ingresso tra i grandi d’Europa: la “foto di famiglia”, quella con tutti i capi di governo schierati su due file, non si fa più. E così, della prima volta da premier dell’ex ministro degli Esteri, a Bruxelles, non restano tracce. Sono le soluzioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il patto per confermare i vertici di Eni, Enel e Poste

prev
Articolo Successivo

I Forconi nel mirino: un’inchiesta delle Digos per capire chi c’è dietro

next