Sarebbe scaduto il 17 dicembre il contratto di Matteo Bianchi, il ragazzo di 23 anni che ha perso la vita in un incidente sul lavoro in una fabbrica dolciaria del torinese, nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Uscito dall’alberghiero, il giovane era entrato alla “Torinese” – azienda molto conosciuta nella zona – attraverso un’agenzia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)