Indagato il vescovo-simbolo dell’accoglienza ai migranti: associazione per delinquere

Caos Ventimiglia, don Suetta e i 2 milioni dei Beni culturali per il palazzo dei poveri
Indagato il vescovo-simbolo dell’accoglienza ai migranti: associazione per delinquere

È il vescovo simbolo dell’accoglienza agli immigrati di Ventimiglia. Tonino Suetta è indagato per associazione per delinquere, appropriazione indebita e malversazione ai danni dello Stato. Tutto nasce quando società del consorzio il Cammino (fondata da Suetta) ottengono due milioni dal ministero per i Beni culturali per ristrutturare Palazzo Spinola di Taggia. I fondi vengono assegnati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.