Pancia a terra per il referendum: è l’ordine di scuderia che Denis Verdini ha impartito ai suoi. “Le riforme sono il motivo principale per cui sosteniamo il governo Renzi e per cui abbiamo rotto con Berlusconi, non possiamo permetterci che il nostro sforzo vada vanificato”, è il ragionamento che il leader di Ala ha fatto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ma quale McDonald’s a Borgo Pio: perché il diabolico trigliceride non resta a intossicare le periferie?

prev
Articolo Successivo

“Quota Boschi” al Csm, ecco Fanfani: deciderà sui giudici da trasferire

next