Call center

Almaviva ci riprova: 2.500 esuberi

La crisi. L’azienda chiude a Roma e a Milano e licenzia, a quattro mesi dall’accordo

6 Ottobre 2016

Almaviva ci è ricascata: l’azienda italiana dei call center ha annunciato 2.500 licenziamenti. Una ristrutturazione che passerà per la chiusura di Roma, e Napoli e interesserà 1.666 persone nella prima e 845 nella seconda. Tutto questo, a soli quattro mesi dall’accordo con i sindacati al ministero dello Sviluppo economico; in quella circostanza, grazie anche al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.