Nessuno vuole allearsi con l’Alternative für Detuschland (AfD), né del resto il movimento guidato da Frauke Petry intende scendere a compromessi con alcun “partito tradizionale”. Anche in Meclemburgo Pomerania il copione è lo stesso, ma la presenza del movimento xenofobo di destra è ormai estesa e articolata in tutto il paese. Il partito è rappresentato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Da “anti” a “terrore” così parlano tutti i populisti d’Europa

prev
Articolo Successivo

Calais, camionisti e agricoltori: “Sgomberate la giungla”

next