Le spiagge di Copacabana, il Cristo in cima al Corcovado, l’allegria di Rio de Janiero, il panorama da “Casa Italia”, la sacralità del Villaggio degli atleti, il ricevimento con i capi di Stato, il bilaterale con il tedesco Thomas Bach (Cio), le gare di ciclismo e fioretto. Un attimo. Il programma va aggiornato. Perché Matteo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Ora il governo non paga il buco di Sala

prev
Articolo Successivo

Bancarotta Chill Post, archiviato papà Renzi

next