C’è un altro filone di indagine sul Salone del Libro di Torino. Non riguarda soltanto la gara truccata per l’organizzazione della fiera nel 2016 per cui sono state arrestate quattro persone martedì mattina e il presunto peculato dell’ex presidente Rolando Picchioni. Al vaglio degli investigatori ci sarebbero anche gli affidamenti diretti alla Gl Events Italia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Rcs: Bonomi centra il primo obiettivo, ma Cairo avanza

prev
Articolo Successivo

In via Solferino tifano Urbano: “Gli altri hanno distrutto l’azienda”

next