Sabato 30 maggio 2015, il giorno del silenzio elettorale prima delle regionali in Campania. Alle 13.41 Stefano Graziano, presidente del Pd campano e candidato a Caserta, invia un sms ad Alessandro Zagaria, l’imprenditore accusato in due recentissime ordinanze di arresto di essere legato ai Casalesi: “Ti chiedo di continuare a lavorare e chiedere il voto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Lodi, indagato il dirigente che era l’ombra di Guerini

prev
Articolo Successivo

Arrestato il fascio-mafioso che consiglia i politici

next