Nei giorni scorsi ai capigruppo del Pd e, via loro, agli esperti legislativi è arrivata da Palazzo Chigi una richiesta un po’ strana: c’è modo di anticipare il referendum costituzionale dalla fine all’inizio di ottobre? Come vedremo è possibile, ma non è così scontato che ci si riesca. Ma il motivo della richiesta arrivata da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Toschi e gli altri, l’ultima bufala: le nomine a tempo

prev
Articolo Successivo

Il vegliardo ci tiene e il bullo ci mena

next