L’intervista

“Hollande e l’Ue sacrificano chi svela le frodi”

Stéphanie Gibaud - La gola profonda dello scandalo Ubs: “Rovinata e lasciata sola per aver fatto il mio dovere”

Di Luana De Micco
1 Maggio 2016

Si può essere giudicati colpevoli per aver detto la verità? Per Stéphanie Gibaud il processo che si è aperto in Lussemburgo sul caso LuxLeaks “è un po’ il mondo al contrario: è chi froda il fisco che attacca chi ha agito nell’interesse generale”. Per i francesi, Stéphanie, 50 anni, è una lanceur d’alerte, letteralmente una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.