FQ MAgazine

Giornata della Memoria, “l’arma segreta” dei frati delle Marche: “Così salvammo gli ebrei, tra travestimenti e falsi lavori”

Furono una ventina in tutto, secondo le testimonianze trovate negli anni da padre Giancarlo Mandolini, quelli che i francescani riuscirono a proteggere. Evitarono la deportazione pittori, professori, scienziati, ma anche intere famiglie. Molti, come i Sarano, finita la guerra, tornarono in Israele. Altri come Ausonio Colorni rimasero nella regione che li accolse

Giornata della Memoria, Heinz il primo gay a raccontare la storia dei triangoli rosa: “Noi, dannati fra i dannati”

Torna in libreria "Gli uomini con il triangolo rosa", il libro dello studente universitario, amante di un kapò, Heinz Heger che nel 1972 per la prima volta riferì delle deportazioni dei gay nei campi di concentramento. Ma all'epoca della pubblicazione era ancora un tabù: il reato in Germania fu depenalizzato solo nel 1994

Giornata della Memoria, la storia segreta del Perlasca di Viareggio: salvò i militari antifascisti travestendoli da camerieri

Spagnolo Spagnoli aveva il ristorante nella stazione della città della Versilia, dove sostavano i convogli destinati ai campi di lavoro in Germania, carichi di internati delle forze armate italiane che si erano ribellate a nazismo e fascismo dopo l'8 settembre. Ma non ha mai raccontato quella vicenda. Ora il docufilm "L'eroe silenzioso" la riporta alla luce

Giorno della Memoria, a Napoli in scena “Lo sguardo oltre il fango”. L’autore: “Storia di un fiore nato in mezzo al cemento”

Liberamente ispirato a "Il bambino con il pigiama a righe", il dramma musicale dopo tre anni di successi arriva per la prima volta nel capoluogo campano. Protagonisti due bambini di 11 anni. Lei ebrea deportata, lui tedesco, figlio del comandante nazista direttore del campo di concentramento. Il loro rapporto, spiega il Maestro Simone Martino, è il “classico esempio del fiore che nasce in un mare di cemento”

Dal re degli amari del Fernet Branca al clown del Bitter Campari: le réclames di Leonetto Cappiello rivivono in una mostra a Livorno

L'esposizione, aperta lo scorso 15 dicembre, sarà visitabile fino al 17 febbraio. L'evento vuole dare una lettura in chiave moderna della grafica, “pass per conoscere l’evoluzione, nel corso dei secoli, dei linguaggi legati alla comunicazione di eventi e prodotti di consumo”. Nella formazione dell'artista anche un incontro con Henri de Toulouse-Lautrec, tra i padri della cartellonistica francese

Egitto, “Ho trovato la tomba di Cleopatra”: la rivelazione dell’archeologo Zahi Hawass

"Sono molto vicino: penso davvero di averla individuata, sono sulla buona strada, ho grandi speranze di trovarla presto", ha detto in una conferenza all'Università di Palermo

Hermann Nitsch a Mantova, animalisti all’attacco per opere con carcasse e sangue. La replica: “Artista tra più quotati”

Una forma d'arte che, seppur a scoppio ritardato rispetto alla data di annuncio dell'esposizione, non ha mancato di scatenare la polemica degli animalisti contro Nitsch. Una reazione che accompagna l'artista austriaco ogni volta che viene annunciata una sua mostra

Amos Oz, morto lo scrittore israeliano. Nei suoi scritti la ricerca del dialogo e il rifiuto dei fanatismi

Aveva 79 anni ed era malato di cancro da tempo. Le sue prime pubblicazioni risalgono al 1961, quando aveva 22 anni. Nei suoi scritti ha più volte manifestato posizioni politiche moderate con chiare aperture al dialogo e alla pace tra Israele e i vicini Stati arabi. È stato tra i più autorevoli sostenitori della "soluzione dei due Stati" per porre fine al conflitto israelo-palestinese
×
Dario Ballantini, la sua arte va oltre le imitazioni
Rigoletto? Un trans che ricatta i potenti. Aliverta e VoceAllOpera tornano con Verdi: “La missione? Portare l’opera a tutti”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×