FQ MAgazine

The Post, Steven Spielberg non sbaglia un colpo. Così il giornalismo vinse la guerra per la libertà di stampa

L'ultimo film del regista racconta della pubblicazione dei Pentagon Papers, quei faldoni di bugie sulla guerra in Vietnam, nascosti da un quindicennio di presidenze democratiche e repubblicane per non far sapere al mondo che quella mattanza non l’avrebbero mai vinta. Protagonisti i premi Oscar Meryl Streep e Tom Hanks

Film in uscita, cosa vedere e cosa non nel finesettimana del 13 e 14 gennaio

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI di Martin McDonagh, CORPO E ANIMA di Ildikò Enyedi, MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO di Armando Iannucci, LEO DA VINCI – MISSIONE MONNA LISA di Sergio Manfio, BENEDETTA FOLLIA di e con Carlo Verdone, THE MIDNIGHT MAN di Travis Zariwny

Gli invisibili, la Resistenza di quattro ragazzi nella Berlino “liberata dagli ebrei”. Clip in esclusiva

Questo film - che è anche un documentario - racconta della capitale del Reich nel 1943. Il regime nazista ha ufficialmente dichiarato la città “libera dagli ebrei”. Tuttavia alcuni di loro sono riusciti in un’impresa apparentemente impossibile

Cinema italiano, senza Checco Zalone il botteghino piange: nel 2017 -44,21% di presenze

Nel 2016 Checco Zalone con il suo Quo Vado? aveva incassato da solo 65,3 milioni di euro. La spumeggiante commedia sul posto fisso ha firmato il 34% degli incassi ed il 31% delle presenze. A dargli man forte c'era poi Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, con 17,3 milioni di euro

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, il regista McDonagh: “Storia di una guerra tra due persone che sono dalla parte giusta”

In un'intervista in esclusiva per ilfattoquotidiano.it, il regista della pellicola vincitrice ai Golden Globe spiega perché la scelta dell'attrice protagonista sia caduta su Frances McDormand: "Ero sicuro che avrebbe potuto interpretare l'oscurità della protagonista con destrezza e umorismo"

Daniel Day Lewis, un video omaggio con tutte le interpretazioni fino all’ultima ne Il Filo Nascosto

Il FattoQuotidiano.it vi mostra un video fanmade con le sue interpretazioni, per cui il 60enne tre volte premio Oscar si preparava per mesi.

Golden Globe 2018, ecco i vincitori della 75esima edizione. Da Meryl Streep a Nicole Kidman, tutte le foto del red carpet

'Tre manifesti a Ebbing, Missouri' è stato il vincitore della 75esima edizione. Delusione invece per 'Chiamami col tuo nome', il film di Guadagnino che non ha concretizzato nessuna delle sue 5 candidature. Gary Oldman miglior attore in un film drammatico per 'L'ora più buia', dove interpreta Winston Churchill

Golden Globe 2018, il trionfo di Big Little Lies: le molestie sessuali al centro della miniserie dark con Nicole Kidman

La miniserie ha anticipato sul piccolo schermo il tema che ha sconvolto il mondo dell'entertainment. Diretta da Jean-Marc Vallée e interpretata da un cast da Oscar, si apre con una morte misteriosa

Golden Globes 2018, nessun premio ma il cinema italiano ne esce sicuramente vincitore. Altro che Checco Zalone

Comunque la pensiate a livello critico, Call me by your name di Guadagnino, Ella&John/The Leisure Seeker di Paolo Virzì, e The Young Pope di Sorrentino, si sono intrufolati nell’elite progressista di Hollywood con audace maestria. Senza il bisogno del patentino di qualità dell’orco Weinstein. Senza una vera e propria campagna mediatica internazionale. Bensì con il semplice sapere del proprio mestiere
×
L’uomo del treno – The Commuter, il “pendolare” Liam Neeson ritorna in un action movie da adrenalina pura
Ella & John, al cinema il nuovo film di Paolo Virzì. Il regista ospite del Fatto.it: “Gli attori? Hanno accettato in due giorni”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×