/ di

Sandra Rizza Sandra Rizza

Sandra Rizza

Giornalista giudiziaria

Sandra Rizza, sono giornalista giudiziaria e ho scritto alcuni saggi sul rapporto tra  mafia e politica. Gli ultimi: ”L’Agenda Rossa” (2007), ”Profondo nero” (2008), e ”L’Agenda nera della Seconda Repubblica” (2010), tutti pubblicati da Chiarelettere.

Sono cresciuta professionalmente al giornale ”L’Ora” di Palermo, negli anni Ottanta, durante la guerra di mafia che porto’ i corleonesi di Toto’ Riina al vertice di Cosa nostra. Dopo la

chiusura de ”L’Ora”, ho seguito le cronache dello stragismo per il settimanale ”Panorama” di cui sono stata corrispondente dalla Sicilia. Dal 2001 al 2008 ho fatto il redattore giudiziario all’Ansa di Palermo. Ho collaborato saltuariamente per ”il manifesto”, ”la Stampa”, ”Micromega”. Attualmente scrivo su ”il Fatto Quotidiano” da Palermo.

Articoli Premium di Sandra Rizza

Cronaca - 10 settembre 2016

Il colonnello Angeli: “Mai visto il papello”. Verso un confronto

Arriva il secondo confronto nel processo per la Trattativa Stato-mafia: i pm di Palermo intendono chiedere il faccia a faccia tra il colonnello Antonello Angeli e il maresciallo Saverio Masi per chiarire le contraddizioni tra i due carabinieri sul mancato sequestro del “papello” nella villa all’Addaura di Massimo Ciancimino. Due giorni fa, infatti, Masi ha […]
Italia - 9 settembre 2016

Trattativa, il carabiniere in aula “Ostacolata la caccia ai boss”

La trattativa? “Se si vuole dare questo senso ai miei contatti con Vito Ciancimino, alludendo a un dare e avere, siamo fuori tema”. Il ruolo dell’ex sindaco mafioso di Palermo? “Era solo una fonte informativa: un agente sotto copertura per le indagini sugli appalti”. Il papello? “Mai esistito. Se don Vito mi avesse mostrato un […]
Cronaca - 27 luglio 2016

Capaci bis, quattro ergastoli e i misteri su esplosivo e 007

Ergastolo per Salvatore Madonia, Lorenzo Tinnirello, Giorgio Pizzo e Cosimo Lo Nigro. Assoluzione per Vittorio Tutino, che resta comunque in cella a scontare altre condanne. La Corte d’assise di Caltanissetta inchioda il “pezzo mancante” del commando di Cosa nostra che il 23 maggio ’92 uccise Giovanni Falcone, la moglie e i tre agenti di scorta, […]
Cronaca - 20 luglio 2016

Il Borsellino Day senza pm: “Lo Voi li ha imbavagliati”

Con la sua lettera sull’allarme sicurezza, il procuratore Francesco Lo Voi ha voluto mettere un bavaglio ai sostituti di Palermo per impedire loro di salire sul palco di via D’Amelio e denunciare che viviamo in uno Stato che ha costruito carriere luminose ai professionisti della Trattativa e ha eliminato i suoi nemici, epurandoli uno per […]
Italia - 18 luglio 2016

“Sono passati ben 24 anni, e ancora non c’è la verità”

Per la strage che ha tolto la vita a mio padre, ritengo non sia stato fatto ciò che era giusto si facesse. Davanti a tutto quello che sta emergendo ci dovremmo chiedere se davvero possiamo fidarci delle istituzioni”. Alla vigilia del 24esimo anniversario dell’esplosione di via D’Amelio, il j’accuse di Lucia Borsellino, ascoltata nei giorni […]
Cronaca - 12 luglio 2016

“Mattarella e i boss, rifare il processo”

Con una sentenza che fece discutere l’Italia, il 7 luglio 1972, la Corte d’appello di Roma condannò il sociologo Danilo Dolci e il suo allievo Franco Alasia per aver diffamato l’allora ministro Bernardo Mattarella (nella foto) e il deputato Calogero Volpe, notabili della Dc siciliana, con l’accusa di rapporti con Cosa Nostra contenuta in un […]
Cronaca - 8 luglio 2016

Via il giudice del libro su Mattarella padre: arriva quello che già diede ragione ai figli

Nell’ottobre scorso aveva proposto una conciliazione per chiudere bonariamente la causa intentata nel 2012 da Sergio Mattarella e dai suoi nipoti Bernardo jr e Maria, nei confronti del giornalista Alfio Caruso e della Longanesi, autore ed editrice del volume Da cosa nasce Cosa: entrambi accusati dall’inquilino del Quirinale di “aver infangato la figura di Mattarella […]
Italia - 6 luglio 2016

“Mattarella voleva cambiare quella Dc mafiosa”

La prima scena è un interno borghese: è la vigilia dell’Epifania e nella casa di via Libertà Piersanti Mattarella è con la famiglia. La seconda scena è un esterno di sangue: è il 6 gennaio 1980 e il presidente della Regione siciliana è un cadavere sul sedile di una Fiat 132. A tirarlo fuori dall’auto […]
Politica - 2 luglio 2016

Genchi al processo: “Ascoltate altri agenti del Falcone-Borsellino”

E ora nel Borsellino quater entrano i “consigli” di Gioacchino Genchi: sentito il 3 giugno scorso dal pm Stefano Luciani nell’ambito delle indagini sul nuovo “giallo” che lo contrappone al magistrato Nico Gozzo, il poliziotto informatico (reintegrato nel 2015 con sentenza del Cga) non si è trattenuto dal dispensare i suoi suggerimenti per individuare i […]
Cronaca - 1 luglio 2016

Gli agenti in aula “Riina parlò di 007 coinvolti nelle stragi”

L’esplosione di Capaci? “Brusca non ha fatto tutto da solo. Lì c’era la mano dei Servizi segreti”. La strage di via D’Amelio? “C’entrano i Servizi che si trovavano a Castello Utveggio e dopo cinque minuti sono scomparsi per andare a prendere la borsa del giudice”. Così parlò Totò Riina, tra il 21 e il 31 […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×