/ di

Sandra Rizza Sandra Rizza

Sandra Rizza

Giornalista giudiziaria

Sandra Rizza, sono giornalista giudiziaria e ho scritto alcuni saggi sul rapporto tra  mafia e politica. Gli ultimi: ”L’Agenda Rossa” (2007), ”Profondo nero” (2008), e ”L’Agenda nera della Seconda Repubblica” (2010), tutti pubblicati da Chiarelettere.

Sono cresciuta professionalmente al giornale ”L’Ora” di Palermo, negli anni Ottanta, durante la guerra di mafia che porto’ i corleonesi di Toto’ Riina al vertice di Cosa nostra. Dopo la

chiusura de ”L’Ora”, ho seguito le cronache dello stragismo per il settimanale ”Panorama” di cui sono stata corrispondente dalla Sicilia. Dal 2001 al 2008 ho fatto il redattore giudiziario all’Ansa di Palermo. Ho collaborato saltuariamente per ”il manifesto”, ”la Stampa”, ”Micromega”. Attualmente scrivo su ”il Fatto Quotidiano” da Palermo.

Articoli Premium di Sandra Rizza

Cronaca - 12 marzo 2017

Il benzinaio per gelosia brucia vivo il senza-tetto

C’è un uomo incappucciato che davanti all’occhio impietoso di una telecamera di sorveglianza dà fuoco ad un clochard addormentato. C’è la squadra mobile che per un’intera giornata scatena la caccia al misterioso assassino perlustrando un intero quartiere, interrogando negozianti e possibili testimoni, scandagliando ogni centimetro della Missione San Francesco dei frati Cappuccini, dove il povero […]
Politica - 24 febbraio 2017

Bisignani e quella strana telefonata con l’ex prefetto

Si definisce “uno scrittore e giornalista”, giura di non essere massone (“anche se il mio nome era negli elenchi della P2”), dice di non aver mai frequentato Gianni De Gennaro (“nel modo più assoluto”) e minimizza i rapporti con Massimo D’Alema (“l’avrò visto un paio di volte”). Ma soprattutto Luigi Bisignani, il faccendiere coinvolto nel […]
Cronaca - 19 febbraio 2017

“Dietro l’omicidio Agostino c’è l’intreccio mafia-Servizi”

Troppe “lacune” nelle indagini dei pm che, secondo le parti civili, “non hanno esperito neppure gli approfondimenti già attivati da questa Procura generale a seguito della prima avocazione, poi revocata dalla Cassazione”. E non solo. C’è la necessità di “sviscerare ulteriormente le prove già acquisite, alla luce delle nuove, per cogliere meglio le connessioni tra […]
Cronaca - 14 febbraio 2017

Scarpinato avoca l’inchiesta sulla morte dell’agente Agostino

La procura generaledi Palermo ha disposto l’avocazione dell’inchiesta sull’uccisione dell’agente Nino Agostino e della moglie Ida Castelluccio, assassinati il 5 agosto dell’89. Il decreto, firmato dal pg Roberto Scarpinato e dal sostituto Nico Gozzo, accoglie la richiesta formulata il 16 novembre dall’avvocato Fabio Repici, legale di parte civile della famiglia Agostino: il penalista aveva chiesto […]
Cronaca - 11 febbraio 2017

Trattativa, Mancino: “Solo Ingroia poteva credere a questo teorema”

La trattativa? “Io non c’entro. Contro di me solo calunnie, ma il teorema doveva restare in piedi”. L’accusa di Massimo Ciancimino che lo definisce il terminale del patto mafia-Stato? “È inattendibile. Solo Ingroia poteva credergli, sostenendo che la sua credibilità andava valutata volta per volta”. L’incontro con Borsellino il 1° luglio del ’92? “Su quel […]
Cronaca - 10 febbraio 2017

L’ufficiale che parlò di “trattativa”. “Dissi quello che mi suggerì il Ros”

“Quello che ho detto quel giorno sulla cattura di Totò Riina mi fu suggerito da Antonio Subranni e Mario Mori poco prima dell’incontro con la stampa: anche se ho pronunciato la parola trattativa, io all’epoca non sapevo nulla di negoziati tra Stato e mafia”. Così il generale Giorgio Cancellieri, ex comandante dell’Arma in Sicilia, spiega […]
Politica - 25 gennaio 2017

Pure in Sicilia la faida grillina fa danni

Anche Ugo Forello, lo storico avvocato di Addiopizzo e candidato sindaco del M5S a Palermo, è iscritto nel registro degli indagati. La Procura gli contesta l’art. 377 bis del codice penale: “Induzione a rendere dichiarazioni mendaci”. È il secondo dei competitors in lizza per le amministrative 2017 a finire nel mirino della magistratura dopo l’inchiesta […]
Cronaca - 14 gennaio 2017

“Pupari e Stato nell’horror show di via D’Amelio”

Se in via D’Amelio c’è stato un “depistaggio a più voci”, come hanno detto gli stessi pm di Caltanissetta, non si tratta delle sole voci del balordo Vincenzo Scarantino, e dei suoi compari Calogero Pulci e Francesco Andriotta, che furono “palesemente eterodiretti” da una regia collocata “in alto”: è la tesi dell’avvocato Rosalba Di Gregorio, […]
Italia - 16 dicembre 2016

Maroni: “Il Sisde faceva dossier su partiti e politici”

In un’intervista al Tg3, il 16 luglio 1994, denunciò l’“imbroglio” con cui il Consiglio dei ministri del primo governo Berlusconi aveva approvato il decreto Biondi inserendo sottobanco disposizioni che favorivano Cosa Nostra. Ieri, citato nel processo sulla trattativa Stato-mafia, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, che all’epoca era ministro dell’Interno, ha raccontato tutti i […]
Cronaca - 7 dicembre 2016

“Il poliziotto ucciso poteva essere all’Addaura”

Il commissariato di San Lorenzo, nel quale svolgeva servizio il poliziotto Nino Agostino, aveva disposto un’attività di vigilanza presso la casa al mare del giudice Giovanni Falcone proprio nel periodo del fallito attentato all’Addaura. Non solo. A scovare l’esplosivo sulla scogliera, alle 7,30 del 21 giugno 1989, furono proprio i poliziotti di San Lorenzo. Lo […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×