/ di

Roberta Covelli Roberta Covelli

Roberta Covelli

Blogger e attivista

Nel 1992, il ventuno marzo, sono nata io. Non so se quell’anno abbia segnato il mio modo di vedere il mondo, se il desiderio di migliorare l’Italia abbia ricevuto una spinta anche dall’essere nata l’anno in cui Falcone e Borsellino furono uccisi. Da dovunque provenga questo mio interesse, è diventato ora una parte importante della mia vita: nel 2009 ho incontrato i ragazzi di Qui Milano Libera, in occasione della prima “agorà”. E, da allora, la solitaria osservazione degli eventi dalla mia scrivania si è trasformata in una chiassosa condivisione di valori con quanti hanno la mia stessa passione: libero fischio è il nome del blog che ho aperto più di un anno fa perché credo che il fischio sia appunto una delle più compiute espressioni di democrazia oltre che naturalmente di libertà, come ci ha insegnato Pertini. Con educazione, ma con fermezza, intendo continuare a criticare, con un megafono, un microfono o di fronte al potente di turno, quel che credo sia sbagliato, cercando, nel mio piccolo, di dare il mio contributo per migliorare questo Paese.

Blog di Roberta Covelli

Media & Regime - 13 febbraio 2011

Se questo è un ministro

Nelle piccole isole pedonali, riuscendo a bloccare il traffico in centocinquanta, al Castello, dove Digos e polizia si trasformano, senza imbarazzo, in buttafuori, o nei teatri affollati dalla cosiddetta buona società: così i berlusconiani, dimostrando fiducia nel consenso popolare che vantano, organizzano le loro manifestazioni. Ma non della coerenza di chi vanta consensi in tv […]
Politica - 24 gennaio 2011

Tremonti for president

Ancora una volta, da personalità in vista (questa volta la Marcegaglia), arriva un giudizio positivo su una possibile leadership di Giulio Tremonti. E ancora una volta mi stupisco e rifiuto quest’idea. Tremonti è un personaggio singolare che alterna, all’attività di fiscalista quando è all’opposizione, quella di ministro del Tesoro quando viene chiamato al Governo. Ama […]
Politica - 3 gennaio 2011

Emancipiamoci dalla schiavitù mentale

Nella patria di Machiavelli ce lo si dovrebbe aspettare. Nel guardare indietro, alle vicende italiane di questo anno appena trascorso, ma non solo, si nota qualcosa di inquietante: il trasformarsi dell’immoralità in amoralità, dello scandalo in “comportamento discutibile”. Una trasformazione graduale, perché i cittadini comincino ad assuefarsi, si abituino ad un sistema politico che non […]
Scuola - 20 dicembre 2010

Studenti informati informano

È andata. E non è andata neppure male, considerando che per la concessione del nulla osta dalla Questura ci hanno chiesto di tornare più volte e che, comunque, ogni evento che si rispetti non può non avere la necessaria dose di imprevisti. L’iniziativa consisteva nello spiegare in piazza il ddl Gelmini e la piazza era […]
Politica - 13 dicembre 2010

Un anno dopo

Chissà se oggi ci troveremo una riproposizione a reti unificate, alla vigilia del voto di fiducia, delle immagini del volto sanguinante di Silvio Berlusconi. Io, quel 13 dicembre 2009, ero nella piazzetta dietro il Duomo. Il clima è quello classico dei discorsi di Berlusconi, con l’immancabile Meno male che Silvio c’è intonato in suo onore […]
Politica - 6 dicembre 2010

Scelte individuali

Non dico che me l’aspettassi, ma è successo. Il primo scontro, nel vero senso della parola, con le forze dell’ordine mi ha procurato una frattura composta alla scapola. E non è uno scontro fortuito, ineluttabile necessità di preservare l’ordine, la causa. No. È l’univoca interpretazione del diritto dell’uomo con la divisa o con il distintivo […]
Scuola - 27 novembre 2010

Sì Gelmini, ma nel ‘merito’?

Otto minuti e ventidue secondi. I video su youtube in genere sono di due tipi: brevi, con slogan, incisivi ma mai troppo argomentati; oppure lunghi, magari statici, che colpiscono meno, ma che forniscono argomentazioni e opinioni. I primi sono indicati per promozioni, per veicolare messaggi da approfondire in altra sede, gli altri servono a spiegare […]
Politica - 17 novembre 2010

Maroni, la sicurezza e i diritti degli uomini

Ministro Maroni, questa è la seconda volta che, dalle pagine di questo blog, Le scrivo una lettera aperta. Stavolta non sarà la censura preventiva del solerte funzionario che limita la mia libertà individuale l’oggetto di queste righe. No, stavolta vorrei sollevare qualche obiezione direttamente a Lei, signor Ministro, nella duplice veste di rappresentante dello Stato, […]
Cultura - 7 novembre 2010

Pasolini, una storia sbagliata

Si definiva un intellettuale. Lo scrisse anche nel 1974, quando il suo celebre “Io so” sul Corriere, divenne il j’accuse italiano, avendo messo a nudo i segreti di una stagione nera della storia d’Italia. È probabilmente questo uno dei maggiori meriti di Pier Paolo Pasolini: la capacità di schierarsi, individualmente. Un giudizio netto, questo Pasolini […]
Politica - 29 ottobre 2010

Contando cento passi

Sabato 23 ottobre, Lecco è stata animata da tanti, giovani e meno giovani, contro la ‘Ndrangheta. Recentemente uno dei ragazzi di Qui Lecco Libera, Duccio Facchini, è stato denunciato per invasione di terreni o edifici (ne ha parlato Mario Portanova su questo sito) per aver scattato delle fotografie alla pizzeria Wall Street, confiscata alla ‘Ndrangheta, […]
Pasolini aveva capito tutto
Tg1&Tg5: l’informazione a scalette unificate

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×