/ di

Roberta Covelli Roberta Covelli

Roberta Covelli

Blogger e attivista

Nel 1992, il ventuno marzo, sono nata io. Non so se quell’anno abbia segnato il mio modo di vedere il mondo, se il desiderio di migliorare l’Italia abbia ricevuto una spinta anche dall’essere nata l’anno in cui Falcone e Borsellino furono uccisi. Da dovunque provenga questo mio interesse, è diventato ora una parte importante della mia vita: nel 2009 ho incontrato i ragazzi di Qui Milano Libera, in occasione della prima “agorà”. E, da allora, la solitaria osservazione degli eventi dalla mia scrivania si è trasformata in una chiassosa condivisione di valori con quanti hanno la mia stessa passione: libero fischio è il nome del blog che ho aperto più di un anno fa perché credo che il fischio sia appunto una delle più compiute espressioni di democrazia oltre che naturalmente di libertà, come ci ha insegnato Pertini. Con educazione, ma con fermezza, intendo continuare a criticare, con un megafono, un microfono o di fronte al potente di turno, quel che credo sia sbagliato, cercando, nel mio piccolo, di dare il mio contributo per migliorare questo Paese.

Blog di Roberta Covelli

Società - 7 agosto 2013

Organizziamo la rabbia e difendiamo l’allegria

Zanzara o Santanché? Tornata in provincia di Milano ieri mattina, non so bene se mi abbia arrecato più fastidio l’insetto o i discorsi urlati della femminista con il cognome dell’ex marito. Nelle due settimane appena trascorse nel Salento, infatti, erano entrambe assenti. Ma non è questo un post sulle mie vacanze, se non altro perché, […]
Società - 8 maggio 2013

Statale di Milano, la ragione dove sta?

Qualche mese fa ho conosciuto e intervistato Pietro Pinna, uno dei primi obiettori di coscienza italiani. Più che la sua esperienza, ci ha tenuto a spiegare la non violenza, come filosofia di vita e metodo di azione. Ora, non intendo con queste mie parole soffermarmi sull’argomento: si può sentirne parlare dalla sua viva voce qui e non escludo di […]
Lavoro & Precari - 13 aprile 2013

Diritti dei lavoratori: pane e libertà

La storia del diritto sindacale è disseminata di ostacoli e obiettivi, eroi reali e letterari, vittime e carnefici. I nomi di Salvatore Carnevale e Placido Rizzotto ricordano drammaticamente i sacrifici imposti ai lavoratori per l’affermazione dei loro diritti. Il Metello di Pratolini e Giuseppe Di Vittorio si fondono in una vita di sofferenze votata alla […]
Società - 19 marzo 2013

Fascismo, autobiografia di una nazione

Una malattia morale, passeggera come un’influenza di stagione. Così Benedetto Croce definì il fascismo, inconsapevolmente fiaccandone i potenziali oppositori: che senso avrebbe avuto lottare contro un male fisiologico, parentesi temporanea in una storia liberale?Croce non riuscì forse a comprendere quanto Giolitti e Mussolini fossero moralmente e politicamente vicini: perché se Gaetano Salvemini definì Giolitti ‘ministro della […]
Elezioni 2013 - 21 febbraio 2013

La lunga notte delle elezioni

10 aprile 2006. Quello strano lunedì sera mi addormentai tardi. I miei genitori e mio fratello, al suo primo voto, erano inchiodati davanti alla Tv in attesa dell’esito definitivo delle elezioni. Avevo quattordici anni e non sapevo nulla di politica. Non sapevo chi fosse Pisanu e perché si dovesse dividere tra Palazzo Grazioli e il […]
Politica - 12 febbraio 2013

Berlusconi, Maschio Gaspardo e la corazzata Kotiomkin

Quando ho trovato la notizia che Berlusconi era stato invitato a tenere un comizio all’interno di una fabbrica, la Maschio Gaspardo di Padova, davanti a quasi mille tra dipendenti e familiari, mi sono dovuta porre qualche domanda sulla reale spontaneità di quanti avevano aderito all’iniziativa. Del resto, in tempi in cui l’esercizio del voto non […]
Politica - 9 gennaio 2013

L’emergenza di una (ri)Costituente

C’è sempre un’emergenza più importante: quando non è la guerra fredda è il terrorismo, quando non è un terremoto è la crisi economica. E così, a furia di legiferare in nome di questa, da più di sessant’anni le norme programmatiche della Costituzione italiana rimangono inattuate, quando non addirittura violate, per l’inazione, inconsapevole quando non calcolata, […]
Politica - 2 novembre 2012

Berlusconi, un’ipotesi mentre parliamo d’altro

Facciamo un’ipotesi, così, astrattamente. Ipotizziamo che Silvio Berlusconi mantenga, per una volta, la parola data e non si candidi a presidente del Consiglio. E che, perché “l’Italia è il Paese che amo: qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti”, si candidi alla presidenza della Repubblica e venga eletto a suffragio universale. Sì, […]
Politica - 6 settembre 2012

Quarto binario Rho-Parabiago: Cattaneo, l’Expo non c’entra

“Raffaele è contento” cantava Bennato in Venderò. E Raffaele Cattaneo, assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, pare in effetti proprio contento quando, inquadrato dalle telecamere del Fatto e con sicumera pari alla scarsa conoscenza della materia, assicura che, al Consiglio di Stato, non ci saranno stavolta problemi per il quarto binario tra Rho e Parabiago e che la sentenza del Tar verrà ribaltata. “Il primo […]
Donne di Fatto - 14 agosto 2012

Esteriorità: il pericolo di perdersi per strada

Kalòs kaì agathòs, bello e buono, sintesi tra etica ed estetica. Nel mondo classico, soprattutto nell’epica, la bellezza metteva in luce il valore interiore. Insomma, scomodando Guccini, “gli eroi son tutti giovani e belli”, da Achille in poi. Il motto greco sottende però la profondità di una filosofia di vita che oggi è stata banalizzata […]
Traslochi e messaggi dalle rondini
Velo islamico nelle università francesi: il 78 per cento è contrario

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×