/ di

Nadia Somma Nadia Somma

Nadia Somma

Attivista presso il Centro antiviolenza Demetra

Sono counselor biosistemico nella relazione di aiuto con una laurea in lettere in tasca (….che resta in tasca) e da sempre coltivo il piacere della scrittura: ho lavorato dieci anni come pubblicista per alcuni quotidiani locali ed ho collaborato con La Voce. Ho conosciuto l’esistenza dei luoghi che accolgono donne vittime di maltrattamento mentre scrivevo un articolo sull’apertura di un centro antiviolenza nella mia città, le dita scivolavano sulla tastiera e mi domandavo se potessi fare qualcosa di più che scriverne. Da quel giorno sono trascorsi vent’anni durante i quali sono stata responsabile di una struttura di ospitalità per donne vittime di violenza e operatrice del centro antiviolenza di Ravenna. Per dieci anni, a partire dal 2005, sono stata presidente dell’associazione Demetra donne in aiuto di Lugo che aderisce all’associazione nazionale D.i.Re – donne in rete contro la violenza. Lavoro quotidianamente sul problema del maltrattamento familiare con l’accoglienza alle molte donne che si rivolgono al Centro, scrivo e svolgo formazione ad operatori di enti professionali ed istituzionali. Ho pubblicato con Luca Martini il libro “Le parole giuste. Come la comunicazione può contrastare la violenza maschile contro le donne” (presentARTsì, 2018).

Blog di Nadia Somma

Cronaca - 22 Settembre 2017

Nicolina, Noemi e gli altri. Le vittime innocenti di violenza e ignavia di Stato

Nicolina, lo abbiamo letto sui quotidiani, è morta ieri mattina poco prima delle sette. Non è sopravvissuta alla violenza di quel colpo di pistola sparatole in volto da un uomo, Antonio Di Paola che si è vendicato di sua madre che lo aveva lasciato. Ora i familiari di Nicolina lanciano accuse alle istituzioni e Andrea Orlando, […]
Società - 9 Settembre 2017

Stupro, se a compierlo sono carabinieri è meno grave. (E le donne se la sono cercata)

Dopo l’allarme, l’indignazione, la rabbia suscitata dagli stupri di gruppo denunciati a Rimini alla fine di agosto per i quali sono stati arrestati quattro giovani immigrati, arriva sulle pagine dei quotidiani la notizia di uno stupro denunciato a Firenze da due giovani americane che hanno indicato in due carabinieri in servizio, i loro aggressori. Sui […]
Donne - 16 Agosto 2017

Laura Boldrini, odiata perché donna senza padrini politici e portavoce dei deboli

Meno di un mese fa, la presidente della Camera Laura Boldrini presentava la relazione della Commissione Jo Cox sull’intolleranza, la xenofobia e il razzismo sul web. Dopo appena tre settimane ha dichiarato che non tollererà più ingiurie e parole violente di cui è bersaglio da anni e che denuncerà i responsabili. Sul web è stato […]
Media & Regime - 21 Luglio 2017

Discriminazioni, dalla Camera la classifica dei discorsi di odio degli italiani

“La sfortuna viene dalla bocca e ci rovina, la fortuna viene dal cuore e ci fa onore”. Con il detto di un monaco buddista giapponese (Nichiren Daishonin) che si ripete in testa come un ritornello, mi sono messa a scrivere questo post sulla relazione finale della Commissione Jo Cox  (dal nome della deputata laburista britannica […]
Donne - 12 Luglio 2017

Madri o lavoratrici, nel Paese del Fertility day le donne restano senza diritti

L’Italia non è un Paese per donne. Le statistiche ce lo ricordano impietosamente tutte le volte. La “Relazione annuale sulle convalide delle dimissioni e risoluzioni consensuali delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri“, presentata alla fine di giugno al Ministero del Lavoro, descrive la dura realtà contro la quale impattano molte donne italiane. Il documento è […]
Società - 3 Luglio 2017

Le fantozziane ombrelline del Pd

La Fonderia Abruzzo di Sulmona, in provincia di L’Aquila, ha organizzato due giorni di dibattito con imprenditori, politici (e reggi ombrelli) “per raccogliere le intelligenze e i pensatori italiani e abruzzesi, e con loro immaginare funzione, collocazione ed identità dell’Abruzzo e le politiche conseguenti”. Arrivo subito al cuore della questione. Innanzitutto, se si spulcia il programma del convegno c’è […]
Diritti - 29 Giugno 2017

Riforma del processo penale ovvero come mi compro il diritto di fare stalking

Stalking, se ne parla da due giorni con fortissime polemiche che qualche furbetto vuol far passare per un attacco dei sindacati al governo Gentiloni intorno al quale i fedelissimi e le fedelissime stanno facendo muro. Nella riforma del diritto penale è stato inserito l’articolo 162 ter che prevede la possibilità di estinguere i reati procedibili a […]
Donne - 21 Giugno 2017

Femminicidio Manduca, cosa sbaglia Bruno Tinti quando parla di prove e maschicidio

Ieri Bruno Tinti, ex magistrato e scrittore, ha pubblicato sul Fatto quotidiano un commento dal titolo “Il femminicidio va punito, ma solo se ci sono prove”, criticando le 31 pagine della sentenza con la quale il tribunale di Messina ha condannato la Presidenza del Consiglio dei ministri a risarcire i tre figli di Marianna Manduca [qui il testo della […]
Donne - 14 Giugno 2017

Femminicidio Manduca: la sentenza contro l’inerzia dei pm è una vittoria per le donne, ma non basta

Ora ne parlano e ne scrivono tutti. La Corte d’Appello di Messina ha condannato la Procura di Caltagirone per “negligenza inescusabile”, per non aver  tutelato i diritti di Marianna Manduca assassinata dall’ex marito, Saverio Nolfo, il 3 ottobre del 2007, ed ha stabilito un risarcimento di circa 300mila euro per i suoi tre figli che attualmente […]
Diritti - 12 Maggio 2017

Catania, Valentina è morta di obiezione di coscienza o malasanità?

Alla fine di marzo sono stati depositati gli esami autoptici effettuati sul corpo di Valentina Milluzzo, morta il 16 ottobre del 2016 nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Cannizzaro di Catania. Li hanno resi pubblici, alcuni giorni fa, i suoi genitori durante la trasmissione Storie Vere (Rai 1). Valentina è morta per “mancato tempestivo riconoscimento della sepsi; […]
Il Vaticano allontana i clochard da piazza San Pietro: “Questione di sicurezza”. La notte potranno dormire sotto i porticati
Caporalato e razzismo, arrestati due fratelli a Cosenza: lavoro in nero e paga diversa in base al colore della pelle

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×