/ di

Marco Rovelli Marco Rovelli

Marco Rovelli

Scrittore e musicista

Scrivo libri e faccio musica. E insegno filosofia e storia nei licei. Ho scritto tre libri di quelli che vengono chiamati “reportage narrativi” (ma direi meglio: narrazioni sociali), insomma ibridi tra saggio e narrazione, su questioni del “margine” della società, nella convinzione che è dal margine che si vede meglio il centro. Due di essi sono su questioni dell’immigrazione cosiddetta “clandestina”: Lager italiani (Bur 2006), sull’universo concentrazionario di quelli che oggi si chiamano Cie; e Servi (Feltrinelli 2009) il racconto di un viaggio che ho fatto nell’Italia sommersa dei clandestini al lavoro, dai campi di pomodori e gli agrumeti del Sud ai cantieri del Nord. Un altro, Lavorare uccide (Bur 2008), sulle morti sul lavoro. Poi ho scritto un romanzo e altri libri ancora (uno a cui sono particolarmente legato è Il contro in testa (Laterza 2012), in cui racconto per storie e immagini l’anima ribelle della mia terra apuana). Musicalmente, invece, sarei, propriamente parlando, un cantautore, nel senso che canto canzoni che compongo, ma non solo: sono molto legato anche al patrimonio del canto sociale e del canto popolare, che entra costantemente nel mio repertorio. Il mio cd solista (oltre a quelli che ho fatto con Les Anarchistes) si chiama libertAria.

Blog di Marco Rovelli

Diritti - 6 aprile 2016

Striscia la notizia ride dei profughi

I Cara sono quei centri dove sono “ospitati” i richiedenti asilo in attesa della risposta da parte della commissione che concederà o meno lo status di rifugiato. Tra questi “ospiti”, dunque, ci sono molte persone che hanno dovuto abbandonare la loro terra in stato di guerra, hanno dovuto abbandonare i loro cari, hanno compiuto viaggi terribili […]
Mondo - 21 marzo 2016

Turchia, il Pkk non è un’organizzazione terroristica

Capita che ancora, incredibilmente, il Pkk venga accusato di essere un’organizzazione terrorista, così come lo Stato turco ha deciso che sia. Capita in tutti i media, è captato anche su questa testata online. Capita anche, però, che la storia possa essere letta diversamente. Nel 1977 uno dei fondatori del Pkk, Haki Karer, venne ucciso dalla […]
Società - 7 febbraio 2016

Primarie Milano 2016 e cinesi, l’integrazione non passa per i pacchetti di voto

Dopo l’orrendo carpiato del Movimento Cinque Stelle sulle unioni civili, oggi contempliamo un altro mistero glorioso, quello di un “candidato della Nazione“, Beppe Sala, che porta al voto delle primarie milanesi in massa la comunità cinese, internazionalizzando dunque il voto secondo la massima: “La globalizzazione è delle merci, non delle persone; ma, eventualmente, delle persone […]
Mondo - 29 gennaio 2016

Kurdistan, 28 persone chiuse in un edificio. Non c’è via d’uscita

Immaginate che ventotto persone siano chiuse da sei giorni nello scantinato di un edificio. Non possono uscire, fuori sono circondati, se escono muoiono. Ma sono destinati a morire anche così, perché non c’è nessuno, là fuori, che raccolga le loro grida d’aiuto. Nessuno li ascolta. Non è per fare una stupida e tragica ironia, ma […]
Cronaca - 20 aprile 2015

Immigrazione: corridoi umanitari unica soluzione

Ne ho conosciuti tanti che hanno attraversato il mare per arrivare in Europa, e me li rivedo davanti. Le storie che mi hanno raccontato, la morte guardata in faccia. Tu e l’abisso, da affrontare per poter fuggire da un luogo dove non si può vivere. Perché l’Europa non ti dà altra possibilità, non ti offre […]
Società - 3 novembre 2014

Renzi vs sindacati: chi strumentalizza il popolo?

“Sfruttano il dolore dei lavoratori per attaccarci“, dice Renzi dei sindacati. Verrebbe voglia di tapparsi le orecchie e andare avanti. Ma conviene soffermarsi su questa accusa di strumentalità rivolta ai “rappresentanti dei lavoratori”, tralasciando in questa sede quanto i sindacati (non) hanno fatto in questi anni, riducendo troppo spesso la propria attività a un esercizio […]
Ambiente & Veleni - 29 luglio 2014

Apuane: caro Daverio, le cave coltivano solo distruzione

Tralasciamo il fatto che Philippe Daverio sia il presidente della giuria del Premio Fondazione Henraux (ovvero una delle multinazionali che detengono le cave di marmo nelle Alpi Apuane), sbarazzandoci del sospetto che da quella posizione non si sia proprio neutrali e attendibili nel dire alcune cose, e concentriamoci sulle cose dette dal Daverio: ovvero che “impedire […]
Ambiente & Veleni - 1 luglio 2014

Apuane, se a essere tutelate sono le lobby e non le montagne

Parco alpi apuane cave Oggi, primo luglio, sarà un giorno infausto. Se tutto andrà come previsto, verrà approvato il piano paesaggistico regionale della Toscana, che segna il trionfo degli interessi dei padroni delle cave a discapito delle Alpi Apuane. Una politica legata mani e piedi a costoro, una politica che – ancora una volta nel segno delle larghe intese […]
Ambiente & Veleni - 1 marzo 2014

Le Alpi Apuane e l’estrazione selvaggia

“I più bei monti formati da Dio”, scrisse Tommaso Landolfi delle Alpi Apuane. Che però sono preda dell’estrazione selvaggia del marmo, di una devastazione senza pari. Un esempio tra i tanti: il passo della Focolaccia, sotto il roccioso monte Tambura, negli ultimi anni è stato abbassato di cinquanta metri. Varrà la pena di ricordare la […]
Ambiente & Veleni - 21 novembre 2013

Alluvione in Sardegna, Tav e Cancellieri: trova le differenze

Che c’entrano il Tav, la Cancellieri e la Sardegna? C’entrano eccome. Nei giorni scorsi il disastro sardo, al di là dell’eccezionalità dell’evento atmosferico, ha mostrato le conseguenze della rapina speculativa del suolo visto come fonte di profitto e non come ambiente ed ecosistema. Dovremmo dunque riflettere su questo, e capire che si tratterebbe di mettere […]
Cortina, non passa tra i Regolieri la parità uomo-donna nel diritto sui terreni. Donne protestano indossando il burqa
Prostituzione, la Francia punisce i clienti: “Multa da 1500 euro se colti in flagrante”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×